REGISTRATI
 

 

 

IL RITO DEL THE

 



Il rito del the, Ŕ una vera e propria arte, risalente circa a 200 anni fa. L’uso del bere i tre the: amaro come la vita, dolce come l’amore e soave come la morte, prende il nome dalle iniziali di tre parole che significano riunione, brace, calma. Il consiglio dei quaranta infatti, per prendere decisioni importanti sulle trib¨, si riuniva in una tenda intorno alla brace, usata per scaldare l’acqua del the, con la calma e la ponderazione necessaria a prendere decisioni importanti.
Oggi il rito del the scandisce i giorni saharawi (detto in arabo Shai) : in ogni tenda anche nelle pi¨ povere e disadorne infatti, l’attrezzatura e gli ingredienti per fare un buon the non mancano mai, consistono in un piccolo tavolino arabo molto basso (midd) un grande vassoio d’ottone o di rame, un fornellino alimentato dalla brace o dal gas, una piccola teiera e tanti piccoli bicchierini decorati con motivi arabeschi. .
Il rito del the oltre ad essere simbolo d’amore Ŕ anche l’unitÓ di misura per definire il grado di ospitalitÓ.